Granfondo città di Garda…..quanta amarezza!!!!!

Premetto sin da subito che non c’è l’ho con l’una o l’altra persona e che sicuramente gli amici di Focus non c’entrano con quello che è capitato oggi ma mi sembra proprio giusto scrivere due righe su quello che è successo prima , durante e dopo la gara.
Arrivati di buon’ora ed iscritti al percorso Classic, io è alcuni miei compagni di squadra ci siamo gustati la partenza del Marathon alle 9:00 in punto; abbiamo avuto subito il sentore che qualcosa non andava perché parecchia gente si stava lamentando per l’ordine di partenza delle griglie (riporto esattamente quello che ho sentito).
Noi eravamo abbastanza tranquilli , visto che anche se avevamo numeri di partenza sopra il 3000 (con iscrizioni comunque fatte molto tempo addietro) ci era stato confermato che prendevamo il via in prima griglia.
Sta di fatto che quando ci siamo preparati per prendere il nostro posto ci hanno letteralmente cacciati via e mandati in terza griglia perché, a dire delle persone addette, le prime due griglie ero riservate ai soli partecipanti al challenge Over the Hil.
Incavolati a morte per aver davanti circa 600 persone (gente con panza e zainetti) e dover partire anche 10 minuti dopo gli altri, la rabbia aumentava e ci soffocava; come se non bastasse, per mettere benzina sul fuoco, alcuni atleti (che al termine della gara sono andati a premio o addirittura hanno vinto il percorso Classic) si sono introffulati nella primissima griglia senza tanto fregarsene delle regole.
Una volta partiti e’ stato un continuo superare gente per 35 km, trovando (scusate lo sfogo) impediti sia in salita che in discesa…. Tutto questa, parlo delle griglie sbagliate, non ha danneggiato solo i Bussola, ma altri amici del team Todesco e Barbieri che hanno manifestato apertamente il loro dissenso per la situazione Fantozziana.
Una volta arrivati siamo andati dai giudici e responsabili Winning Time a spiegare il caos successo convinti di essere ascoltati……cosa abbiamo risolto? Assolutamente niente, i furbetti davanti con percorso libero a vincere la gara, mentre gli altri a mangiarsi il fegato per superare a destra e a sinistra.
Ma non è finita qui…..le comiche ci sono state anche alle premiazioni….. Gente non chiamata sul palco, nominativi saltati e per il sottoscritto, che fino a qualche istante prima risultava ottavo di categoria, viene chiamato come nono….probabilmente si è materializzato da un’ altra galassia un M2 con super poteri di invisibilità……
Lasciando a parte un percorso bellissimo,la location fantastica e i tanti amici Focus che si sono adoperati per organizzare, mi sento di dire che qui a Verona facciamo proprio di tutto per mettere i bastoni tra le ruote dei biker veronesi….. E dopo sento i vari organizzatori che si lamentano perché i biker veronesi vanno a correre ovunque tranne che a Verona. Se per caso mi iscrivo ad una gara bresciana a dicembre per correre a marzo, me la devo mettere via che tanto parto dietro a tutti; qui da noi è l’esatto contrario.
Si pensa a mettere davanti donne e “panzoni” e gli agonisti che si fanno un mazzo durante tutta la settimana……ma si facciamoli partire dietro, come se non ci conoscessimo tutti….
Ricapitolando, caos con le griglie, cronometraggi errati, premiazioni assurde e Fantozziane…..termino lo sfogo dicendo che a Garda non mi vedono più….

tomas.z

Annunci

Sgancio rapido vs perno passante

Altra battaglia battaglia domani tra i due ntagonisti che stanno infiammando la stagione: Gualtiero (sgancio rapido) e Davide Passarini (Perno Passante)…chi avrà la meglio? Ricordo che siamo sul 1-1….vedremmo… Anche Luca sarà impegnato nella gara della vita….per scacciare i propri demoni e mettere la ciliegina sulle ultime performance.
Di seguito i pertorali di partenza

image

image

Ricordo che per chi percorre il Marathon la partenza è alle 9:00 mentre per il classic alle 10:30.
Raccomando a tutti di abilitare il chip winning time.

tomas.z

Qualche scatto…

Arriavano gli scatti per gli atleti del team presenti alla Tre Valli; gustiamoceli i attesa della prossima gara di domaneca a Garda….

image

Rachid alla prima gara della sua vita…. bel battesimo direi….

image

Marco Zini
image

Michele Marini

image

Mirko Zocca

image

Un aggressivo Gualtiero Speri

image

Davide Passarini alla partenza

image

Luca Speri

image

Tomas Zandona’ in piega da moto GP

tomas.z

1-1 palla al centro…

image

The day after….. il giorno dopo della GF Tre Valli, gara che anche quest’anno si è corsa con pioggia, vento, fango e freddo…
Di buon mattino siamo partiti in direzione Tregnago, a bordo dell’ammiraglia, sotto una pioggia battente che lasciava già trasparire il tema della giornata; alle 8 siamo già accampanti sotto il camper del buon Zini a preparare le mtb…..e continua a piovere….
C’è chi si riscalda con crema “dal dubbio contenuto”

image

E chi affina le armi e controlla il proprio mezzo

image

image

Una volta pronte le mtb

image

e pronti noi si va subito in griglia per cercare di partire il più davanti possibile….
Una volta presa la posizione in griglia, con Luca decidiamo la tattica di gara: “si parte a tutta, a metà percorso si aumenta, sull’ultima salita forcing e poi volata finale”; tattica di una delle migliori Milano San Remo…. e a Luca va’ proprio bene, protagonosta di una gara impeccabile con un quinto posto di categoria fantastico!!!!
E adesso vediamo il confronto interno al team….(vedi titolo articolo),con un Gualtiero che la spunta sul “Perno Passante”del buon Davide Passarini, protagonista anche di due cadute che sicuramente ne hanno condizionato la gara.
Bene anche Mirko Zocca che mi anticipa di 2 secondi all’arrivo…
Per quanto mi riguarda direi una diacreta Tre Valli, con la condizione fisica che piano piano sta’ arrivando e con un feeling sempre migliore con il nuovo fantastico mezzo!!!!
Termine gara pasta party e reintegro sali minerali.

image

Un grazie a Rachid che si è adoperato per recupera i capi di abbigliamento pesanti che avevamo addosso prima della partenza.
E di seguito le classifiche del team:

image

E ora concentrati su domenica per la gf città di Garda.

tomas.z

Nell’augurare agli agonisti una fortunata “Tre Valli”

Oggi, 22 marzo 2014, un gruppo di amici si è ritrovato per il quasi consueto giro del sabato, che, a chi non è molto allenato, come il sottoscritto, fa tanto bene per cercare di recuperare un pò di forma e di convinzione.

Se poi aggiungiamo come locomotive il Miglio, Marco, Massimiliano, Cristian e altri amici che mi hanno portato a percorrere gli innumerevoli saliscendi fino a Solferino, si fa fatica ma a qualcosa servirà.

Concludo augurando al gruppo di agonisti una buona granfondo Tre Valli, anche se il tempo non sarà clemente come oggi.

Un saluto pure al presidente che sarà contento di rivedere forti atleti che hanno vestito la maglia del nostro Team (c’era anche Cristian a fare la foto).

MassimoImmagineImmagine