Milano Sanremo 2015

3169_sprint-milano-sanremo-2015

 John Degenkolb (Team Giant – Alpecin) ha vinto la Milano – Sanremo 2015, battendo allo sprint  Alexander Kristoff (Team Katusha) e  Michael Matthews  (Orica GreenEDGE).

Quinto posto per il giovane italiano  Niccolo Bonifazio (Lampre – Merida).

Gara che torna appannaggio dei velocisti con il classico percorso con Capi, Cipressa e Poggio. L’arrivo in via Roma non ha sostanzialmente cambiato i piani tattici dei big che si sono trovati a giocare la prima Monumento con un gruppo di circa 25 corridori.

Se ne vanno in 11 sin dal primo chilometro: Molano, Barta, Person, Tjallingii, Frapporti, Pirazzi, Kurek, Bono, Pauwels, Berard e Dall’Antonia guadagnano fino a 10 minuti, poi sotto il lavoro di Trek, Katusha e Tinkoff tornano sotto il controllo del gruppo.

La corsa si accende sui Capi: davanti è  Matteo Bono (Lampre – Merida) a rimanere da solo, mentre sono le cadute (spaventosa quella di  Christopher Juul Jensen (Tinkoff – Saxo)) a fare la selezione dietro.

La Bmc è la squadra più convinta insieme alla Sky: i rossoneri fanno il diavolo a quattro e sulla Cipressa si vedono, Oss, Van Avermaet e De Marchi.

Dietro i velocisti rimangono attaccati al gruppo con le unghie e con i denti: Kristoff, Cavendish e Bouhanni sono messi alla frusta, ma il norvegese riesce a tornare nel gruppo.

In vista del Poggio, rimangono davanti  Daniel Oss (BMC Racing Team) e  Geraint Thomas (Team Sky) che guadagnano fino a 30 secondi mentre dietro si riorganizzano i team.

Sul Poggio rimane solo soletto l’inglese: dietro è  Luca Paolini (Team Katusha) a fare un monumentale lavoro per Kristoff. Non scatta nessuno fino al falsopiano finale quando Gilbert e Stybar – prima – Van Avermaet, Sagan e Matthews – poi – provano a fare la differenza.

Niente da fare il gruppo si riappallottola in discesa, mentre cadono rovinosamente  Philippe Gilbert Michal Kwiatkowski e  Gerald Ciolek.

Sull’Aurelia Paolini prende in mano la situazione e lancia ai 250 metri dal traguardo Kristoff.

Il norvegese fa un numero pazzesco e si tiene dietro tutti, meno che uno splendido  John Degenkolb (Team Giant – Alpecin) che lo salta nei 50 metri finali e si prende la vittoria più importante della carriera. Terzo arriva  Michael Matthews  (Orica GreenEDGE), quarto  Peter Sagan (Tinkoff – Saxo) e quinto un ottimo  Niccolo Bonifazio (Lampre – Merida). Il classe ’93 ha aperto il suo conto con la Sanremo: avrà tempo per chiuderlo.

Ecco il video dello sprint:

tomas.z

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...