HIGHLIGHTS GF D’AUTUNNO

Per capire un pò cosa si e affrontato la scorsa domenica….

 

tomas.z

Annunci

GF D’Autunno….

Il meteo ieri proprio non ha voluto agevolarci, rendendo la GF d’Autunno-Benini molto impegnativa sia tecnicamente che psicologicamente.

Il mattino era iniziato con una leggera pioggerellina che avrebbe reso il percorso ancora più divertente, ma alle 8:30 il tutto si è tramutato in un vero e proprio temporale.

Certo, partire sapendo che il percorso sarebbe diventato particolarmente esigente ha richiesto motivazioni particolari, ma per il Bussola Mtb Racing Team quest’ultime non mancano mai e tutti hanno risposto presente ai nastri di partenza.

Una volta preso il via anche la pioggia è cessata lasciando intravvedere un timido sole che ha accompagnato gli atleti lungo i 40 km della competizione che si è svolta senza particolari problemi e con il giusto mix di adrenalina-divertimento che penso tutti hanno apprezzato.

Sapiente la supervisione dei punti critici da parte del Team Benetti, organizzatori del GF, che ha impiegato tantissimo personale lungo tutto il tracciato.

La vittoria va a Francesco Casagrande che termina le proprie fatiche in appena 1 ora e 55 min.


Per quanto concerne il nostro Team, di seguito le classifiche:

Screenshot (20).png

Giornata che per molti nostri atleti ha decretato il termine dell’attività agonistica… per altri invece inizia a breve la stagione del XC Running.

IMG-20170924-WA0002[1]

Complimenti ancora a Diego Bertani e alla premiata ditta del Team Benetti per l’organizzazione, la logistica e il percorso scelto che rimane tra i più belli del panorama granfondistico del nord Italia.

 

tomas.z

70.000 volte grazie

70.000 visualizzazioni

Screenshot (18)_LI.jpg

Traguardo raggiunto oggi con un trend sempre in crescita che non si limita alla sola visualizzazione dall’Italia ma anche da Stati Uniti, Austria, Giappone, Messico,Belgio etc.

Screenshot (19).png

Un grazie di cuore a tutti i lettori-lettrici che seguono il blog del Bussola Mtb Racing Team

 

tomas.z

Prova GF d’Autunno

Testato ieri il tracciato della prossima GF d’Autunno Benini in programma la prossima domenica.
A farmi compagnia Davide e Rolando che ci raggiunge dopo pochi chilometri.

Il percorso si presenta in condizioni ottime, tanti grip, discese veloci e divertenti, un giusto mix di fatica-adrenalina.

Ricordo solo due numeri: 38 km per 1300mt di dislivello positivo per un divertimento garantito.

 

tomas.z

L’ORA DEL PASTO. SPERI SPOSA.

Riporto molto volentieri l’articolo dedicato da TUTTOBICIWEB al nostro Luca, giusto tributo ad un amico che spesso risolve problemi di piccole o grosse entità e con esperienza, giusti consigli e grande professionalità ci aiuta nelle nostre scelte ciclistiche di ogni giorno.

Nella sua officina Luca unisce uomini, donne e biciclette

luca.jpg

STORIA Smonta, sostituisce, modifica. Elabora, perfeziona, semplifica. Ripara, registra, lubrifica.
Luca Speri regna in una officina: il suo trono è il cavalletto, il suo studio è il bancone, le sue armi sono pinze e cacciaviti, brugole e chiavi, le sue sale e i suoi vestiboli sono ornati di biciclette da corsa e mountain bike.

Osserva, studia, scruta. Interviene, esegue, opera. Prova, verifica, controlla.
Trentuno anni, veronese, dal ciclismo al triathlon, intanto la laurea in Scienze motorie, perché lo sport non è solo allegria e divertimento, non è solo religione e spettacolo, non è solo educazione e rispetto, non è solo epica ed etica, ma è anche tecnica e tecnologia, matematica e fisica, ed è sempre umanità.

Ragiona, comprende, spiega. Accompagna, guida, conduce. Pulisce, lenisce, guarisce.

Speri lavora da Bussola Cicli, a San Pietro in Cariano, alle porte di Verona.E’ un bel punto di riferimento – biciclette, vendita e riparazione, e abbigliamento – per quella zona frequentata da corridori e ciclisti, di casa e di famiglia, di corsa e di passaggio. Una volta questo spazio apparteneva a Luciano Conati, e l’amore, la passione, la devozione erano forse comprese nell’eredità commerciale.

Tira, spinge, svita. Stringe, allarga, fissa. Tocca, constata, conferma.
Su una colonna, appeso, un manifesto con Lance Armstrong. Speri sostiene che, nonostante tutto, tutto quello che si è scritto e si è letto sul texano, tutto quello che il texano ha detto e ha confessato, su tutta quella sporca verità emersa dopo anni di trionfi e gloria, insomma, Speri sostiene che, nonostante tutto, Armstrong e il suo sporco ciclismo sono ancora quelli che gli hanno dato più emozioni,tant’è che, quando è in crisi di astinenza da emozioni forti, Speri va a cercarselo su YouTube. Poi, però, aggiunge che la sua è anche una provocazione.

Lima, tende, regola. Centra, taglia, solleva. Adegua, ascolta, sente.
Ogni bicicletta ha un’anima, una musica, un ritmo. Così come li hanno gli uomini, e le donne. Adesso Speri – un po’ da sacerdote e un po’ da sarto – sposa gli uomini, e le donne, alle biciclette. Anima con anima, ma anche corpo con telaio. Una questione di posizione, tra dinamica e comfort, dunque una questione millimetrica. Il ciclismo è una scienza motoria e sempre umana. Ed è proprio questo il suo bello.

Marco Pastonesi

 

tomas.z

Il Caldo non ferma i nostri ragazzi

Primo assoluto……ecco quello che combina il nostro Rolando DeGiampietro nella cronoscalata Capriana-Monte Corno, infliggendo ben 17 secondi al secondo arrivato.

Neppure un caldo soffocante gli impedisce di confermarsi con lo stesso risultato della scorsa edizione.

Un grosso complimento da tutto il Team.

Una Lessinia Legend veramente eXtrema

Che fosse una gara dura lo si sapeva, ma ieri veramente il meteo ha voluto mettersi tra il fantastico percorso della Lessinia Legend e gli atleti.

La partenza è stata data alle ore 8:00 precise in quei di Bosco Chiesanuova per tutti e tre i percorsi: Extreme, Marathon, Classic. Quasi 1000 i partenti.

Subito dopo il via una leggera pioggerellina ha accompagnato i partenti per poi tramutarsi in un vero e proprio nubifragio dopo qualche chilometro.

Temperature molto basse, qualche chicco di grandine, folate di vento a 100km/h e tanta pioggia ci hanno accompagnato fino al GPM del Monte Tomba dove il Comitato Organizzativo ha deciso, per ragioni di sicurezza, di accorciare di 20 km il percorso Marathon incorporandolo nel Classic.

Video girato da Mirko Zocca posizionato nel rifugio Primaneve per dare assistenza ai ragazzi del team:

Discese decisamente umide e scivolose ma sempre affrontate in sicurezza con gli ultimi strappi che portavano gli atleti a rientrare nella piazza di Bosco Chiesanuova dopo 41 chilometri e 1450 metri di dislivello positivo.

Bussola MTB Racing Team si distingue sul percorso Classic -Marathon con un Marco Veneri che va a vincere a mani basse la categoria M1.

Cristiano Dantone e Michele Marini si inseriscono nei primi 10 della categoria M1.

Tomas, lo scrivente,  giunge 20° assoluto e quinto di categoria M3.

Uno sfortunatissimo Rolando, partito per il percorso Extreme, è costretto a deviare nel classic dopo un colpo di freddo e una paurosa caduta.

Buoni anche i risultati dei nostri atleti sul Extreme con Mirco Rossi che giunge 7°di categoria Master Sport.

IMG-20170625-WA0016

Complimenti assoluti per la gestione della gara da parte del comitato organizzativo che ha saputo prendere la decisione, non semplice, di tagliare il percorso Marathon curando innanzitutto la sicurezza dei bikers.

Ottima anche l’assistenza in gara,  lungo il percorso e  il pasta party finale.

Di seguito le classifiche del Bussola Mtb Racing Team:

Screenshot (8).png

 
tomas.z