Lessinia Tour: le classifiche finali

Con il passaggio sotto lo striscione d’arrivo alla Lessina Legend si conclude anche il Lessinia Tour Fir Cup e già oggi sono presenti le classifiche finali sia a squadre che di categoria.

Per prima vediamo la speciale classifica Team Contest :

Screenshot (10)

Riusciamo a mantenere una fantastica seconda posizione  ottenuta con la caparbietà ed impegno da parte di tutti i componenti del Bussola Mtb Racing Team che fin dalla prima tappa, la gf Tre Valli,  hanno voluto onorare con il massimo impegno il Lessinia Tour Fir Cup.

E di seguito il premio per la seconda società classificata.

Screenshot (12).png

Screenshot (13).png

Vediamo ora le classifiche di categoria:

Screenshot (11)

Su tutti i componenti del nostro team da evidenziare le performance di Rolando, Marco Veneri e Mirko Rossi.

Un grosso grazie a tutti per l’impegno profuso e per lo splendido risultato ottenuto.

tomas.z

 

 

 

Annunci

Una Lessinia Legend veramente eXtrema

Che fosse una gara dura lo si sapeva, ma ieri veramente il meteo ha voluto mettersi tra il fantastico percorso della Lessinia Legend e gli atleti.

La partenza è stata data alle ore 8:00 precise in quei di Bosco Chiesanuova per tutti e tre i percorsi: Extreme, Marathon, Classic. Quasi 1000 i partenti.

Subito dopo il via una leggera pioggerellina ha accompagnato i partenti per poi tramutarsi in un vero e proprio nubifragio dopo qualche chilometro.

Temperature molto basse, qualche chicco di grandine, folate di vento a 100km/h e tanta pioggia ci hanno accompagnato fino al GPM del Monte Tomba dove il Comitato Organizzativo ha deciso, per ragioni di sicurezza, di accorciare di 20 km il percorso Marathon incorporandolo nel Classic.

Video girato da Mirko Zocca posizionato nel rifugio Primaneve per dare assistenza ai ragazzi del team:

Discese decisamente umide e scivolose ma sempre affrontate in sicurezza con gli ultimi strappi che portavano gli atleti a rientrare nella piazza di Bosco Chiesanuova dopo 41 chilometri e 1450 metri di dislivello positivo.

Bussola MTB Racing Team si distingue sul percorso Classic -Marathon con un Marco Veneri che va a vincere a mani basse la categoria M1.

Cristiano Dantone e Michele Marini si inseriscono nei primi 10 della categoria M1.

Tomas, lo scrivente,  giunge 20° assoluto e quinto di categoria M3.

Uno sfortunatissimo Rolando, partito per il percorso Extreme, è costretto a deviare nel classic dopo un colpo di freddo e una paurosa caduta.

Buoni anche i risultati dei nostri atleti sul Extreme con Mirco Rossi che giunge 7°di categoria Master Sport.

IMG-20170625-WA0016

Complimenti assoluti per la gestione della gara da parte del comitato organizzativo che ha saputo prendere la decisione, non semplice, di tagliare il percorso Marathon curando innanzitutto la sicurezza dei bikers.

Ottima anche l’assistenza in gara,  lungo il percorso e  il pasta party finale.

Di seguito le classifiche del Bussola Mtb Racing Team:

Screenshot (8).png

 
tomas.z

 

 

 

 

 

 

Lessinia Legend Track test

Doppia opportunità oggi: come prima quella di pedalare assieme ad un vecchio compagno di squadra che da un po’ di tempo non vedevo e come seconda l’occasione di testare assieme a lui il tracciato della Legend Classic di domenica prossima.

Avete capito di chi sto parlando? Adesso andremo a scoprirlo……

Dopo qualche giorno di fitta messaggistica via WhatsApp alla ricerca di compagnia per il track test della Legend….. Nicola Tumicelli, che da parecchi mesi non vedevo, risponde presente e mi accompagna in quei di Bosco Chiesanuova alla ricerca di un po’ di frescura ma soprattutto per capire cosa ci attende domenica 25 giugno nei tre percorsi, classic-marathon-extreme della Lessinia Legend.

 

Per questione di mero tempo, la nostra scelta è caduta sul percorso classic che con i suoi  41 km e 1420 di dislivello positivo non è certo da sottovalutare.

Un susseguirsi di salite più o meno ripide inframezzate da divertenti e velocissime discese questa è l’essenza del percorso Classic.

IMG_20170617_102235.jpg

Strade ampie e ben batture, scorci mozzafiato e una temperatura veramente eccezionale ci hanno fatto compagnia per tutte le tre ore pedalate.

 

dav

Il punto più alto e forse anche il più rappresentativo è il GPM posto sul monte Tomba che con i suoi 1760mt di altitudine lancia poi gli atleti del Classic verso il rientro a Bosco Chiesanuova.

IMG_20170617_105051.jpg

Come già ampiamente descritto sopra, chi opterà per questo percorso, vedrà ridursi l’impegno in termini assoluti rispetto agli altri due tracciati,  non bisogna comunque lasciarsi ingannare e pensare a una “sfida” semplice perché servono ottime gambe per arrivare sotto lo striscione posto nella piazza principale di Bosco Chiesanuova.

Ottima tutta la segnaletica posta lungo il percorso, impossibile sbagliare strada, anche questo segno che la rodata ditta con a capo Simone Scandola, rimane fedele alla tradizione di perfetti organizzatori che difficilmente sbagliano qualche colpo.

Promosso anche Nicola che, anche se a credito di tante ore di allenamento, porta a casa una prova di testa piuttosto che di gambe.

IMG_20170617_094657.jpg

 

tomas.z