Lessinia Legend 2017

Non avere paura di osare….

Ecco come inizia il video promo dell’imminente Lessinia Legend?

E voi avete paura di osare? Quale percorso avete scelto tra Classic, Marathon ed Extreme? Se siete indecisi……..non abbiate paura di osare…..

Naturalmente tutto il Bussola Mtb Racing Team, un gruppo sempre pronto a dare spettacolo,  sarà presente alla manifestazione con tutti gli atleti…..perché quando una sfida viene lanciata….i protagonisti la colgono al volo!

 

tomas.z

 

 

Lessinia Legend Track test

Doppia opportunità oggi: come prima quella di pedalare assieme ad un vecchio compagno di squadra che da un po’ di tempo non vedevo e come seconda l’occasione di testare assieme a lui il tracciato della Legend Classic di domenica prossima.

Avete capito di chi sto parlando? Adesso andremo a scoprirlo……

Dopo qualche giorno di fitta messaggistica via WhatsApp alla ricerca di compagnia per il track test della Legend….. Nicola Tumicelli, che da parecchi mesi non vedevo, risponde presente e mi accompagna in quei di Bosco Chiesanuova alla ricerca di un po’ di frescura ma soprattutto per capire cosa ci attende domenica 25 giugno nei tre percorsi, classic-marathon-extreme della Lessinia Legend.

 

Per questione di mero tempo, la nostra scelta è caduta sul percorso classic che con i suoi  41 km e 1420 di dislivello positivo non è certo da sottovalutare.

Un susseguirsi di salite più o meno ripide inframezzate da divertenti e velocissime discese questa è l’essenza del percorso Classic.

IMG_20170617_102235.jpg

Strade ampie e ben batture, scorci mozzafiato e una temperatura veramente eccezionale ci hanno fatto compagnia per tutte le tre ore pedalate.

 

dav

Il punto più alto e forse anche il più rappresentativo è il GPM posto sul monte Tomba che con i suoi 1760mt di altitudine lancia poi gli atleti del Classic verso il rientro a Bosco Chiesanuova.

IMG_20170617_105051.jpg

Come già ampiamente descritto sopra, chi opterà per questo percorso, vedrà ridursi l’impegno in termini assoluti rispetto agli altri due tracciati,  non bisogna comunque lasciarsi ingannare e pensare a una “sfida” semplice perché servono ottime gambe per arrivare sotto lo striscione posto nella piazza principale di Bosco Chiesanuova.

Ottima tutta la segnaletica posta lungo il percorso, impossibile sbagliare strada, anche questo segno che la rodata ditta con a capo Simone Scandola, rimane fedele alla tradizione di perfetti organizzatori che difficilmente sbagliano qualche colpo.

Promosso anche Nicola che, anche se a credito di tante ore di allenamento, porta a casa una prova di testa piuttosto che di gambe.

IMG_20170617_094657.jpg

 

tomas.z